Articolo 1 (prova)

Per tutti è il padre dell’India.  È sempre nella mente di quanti hanno a cuore la non violenza come forma di lotta.  Nei giorni scorsi sono stati ricordati i 70 anni dalla morte di Mohandas  Karamchand Ghandi, il Mahatma.  Era il 30 gennaio 1948. Gandhi veniva assassinato da un nazionalista indù, a Nuova Delhi, davanti agli occhi dei pronipoti che lo stavano accompagnando alla preghiera interreligiosa.  

I suoi unici strumenti per combattere violenze e ingiustizie furono: la disobbedienza civile, la resistenza passiva e i lunghi digiuni. Con la sua azione e il suo esempio ha dato seguito alla più grande rivoluzione pacifica della storia.  Un grande messaggio, anche oggi, per il mondo intero.